Tecnologie e design

Telaio in alluminio 7020-T6, lega a base di zinco senza altro legante e classificata al numero 20 nel catalogo ASTM e sottoposto a trattamento termico di tempra e rinvenimento, l’alluminio di qualità più alta che possa essere saldato.
Dopo l’assemblaggio il telaio viene sottoposto ad indurimento termico, sucessivamente trattato per essere verniciato o anodizzato.
Intermente realizzato a mano con la stessa cura e qualità con cui lo stesso artigiano costruisce le bici da downhill.

Saldato al tig con la specifica richiesta di avere saldature importanti, di tipo motociclisitco.

Una geometria più raccolta, e uno angolo di sterzo generoso rendono la bici maneggevole nello stretto e stabile e confortevole in discesa.

Il carro con battuta da 170mm prevede l’utilizzo della 29″ plus, per una configurazione ancora più pedalabile.

Con un peso al di sotto dei 2Kg si puù considerare a tutti gli effetti un telaio XC.

I modelli vengono proposti con montaggi di alto livello, perchè le condizioni di utilizzo di una fatbike sono tipicamente estreme, neve, fango e quant’altro.
Anche l’impianto frenante è generoso, perchè quando hai gomme così grandi la trazione è enorme e la ruota non tende a bloccarsi ma rallenta facendo lavorare molto pinza e pompa.

Il “mezzo” c’è….ora non resta che divertisi…!